Cinzia e la danza della bottiglia

Avevo un’incredibile voglia di scopare ma in quel momento nessuna amica disponibile a soddisfare le mie voglie. E naturalmente nessuna fidanzata, non che non ne abbia l’opportunità, ma voglio essere libero di fare sesso con chi mi pare senza avere fra i piedi una che rompe, e siccome non mi va di raccontare balle e di dovermi arrampicare sugli specchi per inventare scuse improbabili per coprire le mie scappatelle, me ne resto felicemente single.

Donna nuda che beve un bicchiere di vinoDecido di cercare online, faccio una ricerca su Google e trovo sesso-occasionale.it, un nome che è un programma, direi che fa al caso mio. Il sito è ben fatto, ordinato, pulito, sembra affidabile e soprattutto a giudicare dalle foto presenti sul sito, gli utenti sono veri, ragazze normali, più o meno belle, ma autentiche. Perché è inutile andarsi a cacciare in quei siti di incontri dove ti promettono di farti scopare con delle modelle mozzafiato: o sono escort o sono utenti finti.

Dunque mi iscrivo e creo il mio profilo, inizio a guardare quali utenti sono online fra quelli che abitano dalle mie parti. Dopo qualche tentativo andato a vuoto una ragazza, Cinzia appunto, anche se non so se sia il suo vero nome, accetta di collegarsi in chat con me. La community online è composta da persone che cercano sesso casuale per cui senza tanti convenevoli iniziamo subito a parlare di sesso, di piacere e di fantasie erotiche. La conversazione diventa subito piccante, lei mi stuzzica, mi provoca, mi eccita, e io faccio lo stesso con lei. Le dico che mi ha fatto venire il cazzo duro e allora lei risponde che lo vuole vedere, e subito! Dalla chat passiamo al video e quando si collega vedo che ha indosso solo biancheria intima, e di quella molto sexy che lascia intravedere tutto. la sua mano si è insinuata sotto le mutandine, si sta masturbando, prima in modo discreto, poi sempre più sfacciatamente. Guarda il mio pene duro nella webcam e inizia ad ansimare, anche io incomincio a masturbarmi e veniamo praticamente allo stesso momento.

Dato che non abita molto lontano da me, decidiamo di combinare per incontrarci di persona, una vera maialina: dice che le è piaciuto il mio cazzo e vuole assaggiarlo di persona.

na boquinha da garrafa

Un’immagine della coreografia originale della canzone “Na boquinha da garrafa”15

Vado a cena da lei e dato il tipino frizzante porto una bottiglia di Lambrusco di Sorbara, mi piace abbinare le donne che incontro con una bottiglia di vino che rispecchi la loro personalità. Ma certo non potevo immaginare cosa avrebbe fatto con la mia bottiglia. La cene procede piacevole, ha messo della musica allegra e a un certo punto arriva quella canzone brasiliana che dice “na boquinha da garrafa”, cioè “sulla bocca della bottiglia”, a cui è abbinato un ballo molto provocante. Cinzia si alza, prende la bottiglia, la appoggia per terra in mezzo alla stanza e inizia a ballare. Si alza e si abbassa avvicinando le sue parti intime alla bocca della bottiglia, mimando un amplesso in cui sta cavalcando un bel cazzo. Solo che… maiala! è senza mutande! La porca! Si solleva la gonna facendomi vedere tutto di proposito, si abbassa e si infila il collo della bottiglia nella figa, lasciandovi colare sopra i suoi umori. Poi me la porge e dice “assaggia ora se il vino è più buono”. Non avevo mai visto fare sesso con una bottiglia a quel modo. Decisamente eccitato la prendo e bevo un sorso direttamente dalla bottiglia: che deliziosa miscela di aromi!

A questo punto però rilancio e le dico: “Ora voglio sentire se la tua fighetta sa di vino!”. Mi inginocchio di fronte a lei e gliela lecco fin quando non la sento urlare di piacere.

Poi mi fa stendere per terra, rimette la musica, solo che anziché danzare sulla bottiglia danza sul mio cazzo duro.